Film (2015): “Unity”

Film (2015): “Unity”

Autore: Dott.ssa Marzia Cikada

vedi Blog dell’Autore

Tutte le promesse di benessere e tutte le sicurezze date in epoca moderna dalle istituzioni statali nazionali, dai politici e dagli esperti di scienze e tecniche, sono state distrutte. E non c’è più in giro un’istanza che tolga all’uomo le sue nuove paure. Ecco allora che la crisi ecologica ci fa intravedere qualcosa come un senso all’orizzonte, persino la necessità di una politica globale ed ecologica nel nostro agire quotidiano.

Ulrich Bech

Unity_Film_Poster

Il 12 agosto, data di uscita per un giorno in alcuni cinema del mondo (ma non proprio di tutto), non sono riuscita a vederlo. Ma in molti dovremmo farlo e trovare poi un posto tranquillo, silenzioso, per farci le nostre domande. Perchè la nuova fatica di Shaun Monson non è solo la passione di un uomo che ha fatto delle scelte etiche, è una riflessione su cosa stiamo perdendo per guadagnare cosa.

Il regista ha già realizzato un film cult sulla relazione animali e uomo, Earthlings (2005) dove, in ottica antispecista, la voce narrante di Joaquin Phoenix, accompagnata dalla musica di Moby, raccontava il modo di (non) stare insieme di uomini e animali, passando in rassegna i motivi per cui l’uomo li utilizza ( cibo, ricerca, compagnia, vestiti etc). Di certo un prodotto sui generis, forte, che non aveva trovato l’accordo di tutti ( specie perchè propone una direzione vegana, vegetariana, antispecista da dare alle proprie scelte) ma che, comunque, senza voler entrare nel merito, solleticava la possibilità di farsi delle domande, di essere curiosi del proprio essere al mondo e del come lo si realizzi. E in un mondo dove la curiosità è sempre più suggerita dai ricercatori come risorsa da solleticare e sempre meno naturalmente coltivata, un punto di vista diverso può solo essere il benvenuto.

(altro…)

Continua →